giovedì 2 marzo 2017

3 metodi infallibili (a costo zero, o quasi) per riempire il tuo ristorante anche se non è Sabato sera


Probabilmente, dovendo fare una classifica delle domande che più frequentemente mi pongono i ristoratori, non ci sarebbe nessun dubbio su quale occuperebbe il gradino più alto del podio.

Vincerebbe senz'altro la domanda:


"Come posso fare ad avere clienti nel locale anche se non è Sabato sera?"


A conferma di ciò che dico, l'immagine che segue è solamente una delle ultime mail ricevute sull'argomento.



La vostra collega Giuliana non è certamente l'unica ad avere questa problematica.

Sono sempre di più i locali che con estrema facilità saturano la sala di Sabato sera (a volte dovendo anche mandar via i clienti) e al limite il Venerdì e la Domenica, per poi restare completamente vuoti o quasi durante gli altri giorni.

Il fatto è che i costi fissi esistono e sono anche discretamente alti, lo chef e gli altri membri delle brigate vanno pagati anche se si girano i pollici, con la conseguenza di avere sempre più difficoltà ad arrivare a fine mese.

Come fare allora per poter avere più clienti, e quindi anche più incassi, durante gli altri giorni della settimana?

Esistono naturalmente diverse strategie e tecniche che possono funzionare, ricordandoci che tutto va adattato alla propria realtà.

Ecco allora i 3 stratagemmi che possono portarvi più clienti nel vostro locale durante tutta la settimana.

1)  CREATE DEGLI EVENTI

Quando parlo di eventi non intendo solamente feste a tema o cene a prezzo fisso incentrate su una materia prima in particolare.

Certamente può  risultare utile organizzare queste tipo di serate ma oggi c'è  qualcosa che funziona meglio.

Quello che intendo è di creare dei veri e propri eventi formativi.

Non è forse vero che il cliente moderno vuole essere sempre più informato, sempre più esperto?

Perché allora non ospitare nel vostro locale un corso da sommelier, ai quali tanta gente oggi si iscrive, strutturandolo in modo tale (in accordo con chi realmente farà la formazione) che gli iscritti possano imparare a degustare, giudicare ed abbinare i vini ai vostri piatti?

Perché non organizzare un percorso strutturato in più serate in cui i vostri clienti possano vedere all'opera il vostro chef nella preparazione dei piatti che poi degusteranno?

Perché  non ospitare un alimentarista che spieghi ai clienti  in sala come nutrirsi per vivere meglio  e più  a lungo e fare delle dimostrazioni di ricette salutari.

Perché.....vabbe' avete capito.

2) CREATE DEI COUPON

Molti di voi non sono amanti dei coupon ed il motivo risiede nel fatto che associano questo strumento ai portali stile Groupon.

Portali che, oltre a decidere spesso lo sconto da applicare alla vostra offerta, si prendono anche un bel po' di commissioni sulle vendite.

Ciò che invece potete fare è creare da voi i vostri coupon liberi di decidere lo sconto o il regalo da offrire ai vostri clienti e di incassare tutto il guadagno senza inutili intermediari.

Ecco allora che potete creare dei volantini con su scritto:

Vuoi usufruire di uno sconto del.....%?
Il ristorante ............è lieto di averti ospite insieme a chi vuoi te per una cena a lume di candela.
Antipasto della casa, tagliolini all'astice, secondo a scelta a soli ......Euro, risparmiando il .....%
Per usufruire di questa offerta presenta questo coupon dal Martedì al Giovedì, non usufruibile negli altri giorni.

Oppure

Menù degustazione per due, ad un prezzo speciale e la bottiglia la offriamo noi!!!
Cena per due, menù degustazione formato da............e la bottiglia di vino sarà offerta dalla casa.
Per usufruire di questa offerta presenta questo coupon dal Martedì al Giovedì, non usufruibile negli altri giorni.

I clienti sono drogati per gli sconti  ed i regali ed inoltre questo è a tutti  gli effetti uno strumento di marketing "misurabile".
Il cliente infatti dovrà presentare il coupon per usufruire dell'offerta e voi potrete calcolare esattamente se è quanto questa tecnica funziona.

3) NON MANDATE VIA LE PERSONE A MANI VUOTE

Arriva il cliente di Sabato sera alle 21 ma voi non avete posto neanche per uno spillo?

Chiama per prenotare un tavolo ma voi avete già tutto occupato fin dal Giovedi?

Non limitatevi a liquidare il cliente con un semplice "mi dispiace, siamo al completo", cercate invece di sfruttare quel cliente per riempire il locale durante gli altri giorni della settimana.

In uno dei casi sopra citati, rispondete con frasi tipo:

"Mi dispiace, siamo al completo. Se vuole, per farci perdonare, possiamo offrirle uno sconto imperdibile per una qualsiasi sera della settimana, dal Lunedì al Giovedì.
È sufficiente lasciarci il suo indirizzo mail e le invieremo la nostra proposta."

Per i clienti che invece di prenotare si presentano fisicamente nel locale potete ideare un piccolo tagliando in cui scriverete la vostra offerta per ovviare all'impossibilità di farli sedere o, ancora meglio, far riempire un form con i suoi dati che vi serviranno per inviargli l'imperdibile occasione.

Questo  vi permetterà di aumentare la vostra lista clienti (questo però è un altro argomento e non vorrei  mettere troppa carne al fuoco)



P.S. Per finire in bellezza vi lascio con una conversazione fra me ed un ristoratore con le palle quadrate.
Non credo sia necessario commentarla, rifletteteci su, non ha mica tutti i torti.




---------------------------------------------------

Le tecniche sopra descritte sono solo alcune di quelle applicabili e fanno parte di una piccola parte del processo di marketing che è  certamente più  lungo e complesso.

Se vuoi saperne di più il 9 e 10 Ottobre a Bologna ci sarà un evento in cui io ed altri 4 professionisti ti accompagneremo in un percorso unico.

Per conoscere tutti i dettagli clicca l'immagine seguente...fino al 31 Luglio al prezzo di lancio.

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️



Nessun commento:

Posta un commento

Intervista ad Andrea Fontana, ristoratore e relatore all'evento Professione Ristoratore Revolution 2018

Ospite della giornata del nostro blog è Andrea Fontana, titolare della trattoria Il Gabbiano situata a Corte de' Cortesi (CR). An...