venerdì 17 novembre 2017

Come creare una lista di contatti nel mondo della ristorazione anche se parti da zero



Partiamo dal principio.

La stragrande maggioranza dei ristoratori si preoccupa del cliente solo ed esclusivamente quando ha il culo poggiato sulle sedie del proprio locale.

Prima e dopo se ne sbatte.

Purtroppo il ristoratore medio non sa che il prima ed il dopo sono importanti QUANTO (non più e non meno) del durante.

Il prima aiuta a comunicare in modo chiaro ed inequivocabile la tua offerta ristorativa in tutte le sue sfaccettature in modo da far capire esattamente al cliente cosa lo aspetterà.

Questo si traduce in clienti più in target, meno obiezioni, meno recensioni negative, per dirla semplice, una vita professionale più semplice e con meno rotture di scatole.

Il prima significa anche fare un'analisi accurata di chi è il proprio cliente, capire dove trovarlo e come comunicare con lui, creare un sistema di acquisizione clienti, in parole povere cercare di trovare i metodi migliori per portare dentro al tuo ristorante i tuoi potenziali clienti che ancora non ti conosco o che ti conoscono ma che ancora non sono mai stati tuoi clienti reali.

Il durante è fondamentale affinché ci sia un dopo.
Sapete meglio di me quanto sia facile oggi perdere un cliente e quanto invece sia difficile fidelizzarlo o, ancora peggio, riconquistarlo.

Per questo durante il servizio vi giocate tutto.
Niente deve essere lasciato al caso o deve essere frutto dell'inventiva individuale.

Non è di questo però che voglio parlarvi oggi.

Oggi voglio parlarvi in particolare del dopo, momento che parte dall'istante successivo all'uscita del cliente dal vostro locale.
Momento in cui, generalmente, non avete nessun modo per restare in contatto con il vostro cliente.
Momento in cui la vostra unica strategia mentale di fidelizzazione è legata alla speranza.

Siccome il servizio è andato discretamente bene ed il cliente pareva soddisfatto speriamo che torni presto.

Visto pero che nel mio piccolo voglio una rivoluzione nel marketing di attività ristorative ho intenzione di svelarvi un segreto.
Basare il proprio marketing sulla speranza è come costruire fondamenta di carta.

Ciò che invece dovreste fare è andare a cercare in tutti i modi di stabilire un contatto con i vostri clienti.

I contatti possono essere più o meno forti, dal più debole like sulle pagine Facebook, passando per l'indirizzo mail fino ad arrivare a numeri di telefono e indirizzi civici.

Avere un contatto ti permette di continuare a comunicare con il cliente con diversi obiettivi:



  • Rafforzare nella sua testa la vostra identità, le vostre unicità, i vostri punti di forza
  • Tenerlo aggiornato su cambi di menù, eventi o qualsiasi news possa essere per lui interessante
  • Invogliarlo a tornare nel vostro locale


Il problema principale non è però cosa e come comunicare bensì come fare per avere da lui questo benedetto contatto.

-------------------------------------------------
Partiamo dal contatto più debole, il like sulla pagina Facebook.
------------------------------------------------

Spero che ognuno di voi abbia una pagina Facebook aziendale.
Se così non fosse dovete correre ai ripari e crearne una, cercando di farlo nei migliori dei modi (per evitare gli errori più comuni CLICCA QUI).

Detto questo è indispensabile capire che per avere risultati, il che si traduce solo in più clienti che sono più propensi a spendere, è necessario che una pagina Facebook abbia dei fan.

Su questo punto è necessario capire un concetto chiave.
Non è importante la quantità dei like ma la qualità.
Per questo è fondamentale capire quale sia il proprio target di riferimento e fare in modo che solamente quella tipologia di clientela sia vostro fan.

Il like della vostra zia ottantenne o di un utente fuori della vostra zona di appartenenza non vi serviranno a nulla, a meno che non lavoriate principalmente con i turisti (cosa che richiede altre strategie e a quel punto potreste sbattervene proprio dei like) oppure il vostro ristorante è talmente conosciuto in tutta la penisola da lavorare principalmente con i "forestieri".

La stragrande maggioranza dei ristoranti lavora principalmente con chi risiede in un raggio di 50 km.
Facebook ha la capacità di andare ad intercettare questo dato, oltre ad un altro fondamentale, quello relativo all'età.
Incrociate questi due dati per ricevere più like alla vostra fanpage.
È possibile fare questo senza pagare?
No!

Fare marketing attraverso Facebook ha vantaggi e svantaggi.
Fra i maggiori svantaggi c'è quello della non appartenenza dei contatti che in realtà sono di proprietà di Facebook ed il fatto che sempre più sarà possibile far arrivare le nostre comunicazioni ai nostri fan solamente pagando.

Fra i vantaggi c'è certamente la possibilità di creare post che abbiano l'obiettivo di portare più clienti, più spesso, nel locale senza che questa comunicazione sembri pubblicità, intercettando l'utente mentre "cazzeggia" e quindi in un momento in cui è più vulnerabile.

Inoltre è certamente uno strumento che offre molte possibilità, creare post, video, dirette, eventi, sondaggi ecc....


----------------------------------------------
La mailing list
----------------------------------------------


Quando si parla di lista contatti viene subito in mente una lista di indirizzi mail.

Avere la mail del cliente o del potenziale cliente è senza dubbio un modo per riuscire ad interagire con lui.

Come fare però per estorcere questo dato, soprattutto da chi non è mai stato vostro cliente?

Qualcuno prova a creare dei contenuti di valore che possano interessare al cliente, e-book piuttosto che video da regalare in cambio della mail.
Tentativi generalmente fallimentari.

Se si vuole avere un briciolo di speranza è necessario prevedere incentivi più importanti che generalmente si traducono in doni o sconti.
Per pubblicizzare queste iniziative i vecchi siti internet funzionano pochino, meglio sponsorizzazioni Facebook o il buon vecchio volantinaggio studiato in maniera tale da obbligare il cliente a lasciarvi il suo indirizzo.

Volantino/coupon ➡️ codice per usufruire ➡️ obbligo di lasciare i propri dati sul sito in un apposito form per la prenotazione (possibile strategia ma non unica).

Più facile ottenere i contatti dei "già clienti".
Carte fedeltà o VIP, grazie alle quali poter usufruire di una serie di vantaggi possono essere il lasciapassare per i dati del cliente.

Esistono inoltre, ad esempio, sistemi di gestione della wi fi che obbligano l'accesso attraverso il proprio indirizzo mail.
Metodo un po' subdolo ma efficace.

Il vantaggio di avere una lista di indirizzi mail è la facilità, la velocità ed il basso costo di creare newsletter.
Il consiglio è comunque quello di utilizzare servizi di invio mail o, ancor meglio, autorisponditori attraverso i quali progettare dei veri e propri funnel, evitando di inviare mail massive attraverso il vostro account che solitamente finiscono per riempire le cartelle spam dei clienti.

Lo svantaggio è che più si va avanti e minore è il tasso di apertura delle mail.

--------------------------------------------------
Indirizzi civici e numeri di cellulare
--------------------------------------------------

Questi due dati sono più difficili da ottenere ma hanno certamente il vantaggio di offrire uno strumento attraverso il quale arrivare in modo più efficace.

Se le mail vengono lette sempre di meno, destino certamente differente è quello di SMS, messaggi watsapp e, perché no, lettere recapitate nella cassetta postale.

Questi canali comunicativi sono sempre più costosi rispetto ad una mail ma, come detto, sono garanzia di letture decisamente più elevate.



Avere una lista corposa di contatti è certamente un lavoro impegnativo ma il suo corretto utilizzo vi permetterà nel tempo di avere risultati migliori con sforzi man mano minori.

Il vero, unico, indiscutibile segreto è iniziare, subito.
Prima lo farete e priva avrete dei risultati.

Per capire meglio tutte le strategie necessarie a rendere più efficace il tuo digital marketing ho creato l'evento di una giornata dal titolo "IL RISTORATORE DIGITALE" grazie al quale potrai capire:


  • Il processo di marketing nel suo complesso per un ristorante
  • Come incasellare il marketing digitale in questo processo
  • Il comportamento di acquisto del cliente
  • Intercettare il cliente nel suo viaggio
  • Come scegliere i canali giusti per la tua attività
  • I linguaggi e lo stile da utilizzare
  • Il funnel di marketing per il ristorante
  • Come creare una mappa da seguire fatta di step ben precisi attraverso i quali rendere più efficace il tuo marketing on line


Per accedere all'evento e prenotare il tuo posto

==>> CLICCA QUI


P.S. L'evento è in offerta fino al 10 Febbraio ed i posti non sono illimitati.


...vedi un po' te!!!



Nessun commento:

Posta un commento

Intervista ad Andrea Fontana, ristoratore e relatore all'evento Professione Ristoratore Revolution 2018

Ospite della giornata del nostro blog è Andrea Fontana, titolare della trattoria Il Gabbiano situata a Corte de' Cortesi (CR). An...