giovedì 30 agosto 2018

Restaurant Funnel System™, il primo metodo nel mondo della ristorazione per trovare nuovi clienti, farli tornare più spesso e massimizzare gli utili




[IL TUO RISTORANTE È PERFETTO...EPPURE]

Sei un ristoratore, hai lavorato tanto e sei riuscito a creare un ristorante meraviglioso, i tuoi clienti apprezzano i tuoi piatti ed escono soddisfatti dal tuo locale.

Sei riuscito a distinguerti dalla massa, hai creato un'offerta unica, hai un target ben preciso.

Hai la tua pagina Facebook e metti contenuti, ogni tanto investi in qualche azione di marketing...

...eppure...

Eppure i risultati non sono quelli che desideravi, hai difficoltà a trovare nuovi clienti, quelli vecchi tornano ma non spesso come vorresti e gli utili potrebbero essere decisamente migliori.

Probabilmente ti manca un metodo, ti manca una strategia che metta in ordine le azioni da compiere e che ti faccia capire in modo chiaro cosa fare, come e quando farlo e attraverso quali strumenti e canali.

Ti manca un FUNNEL che possa accompagnare il cliente nelle varie fasi che lo vedono protagonista della relazione con il tuo ristorante, che possa essere la guida delle tue azioni on line e off line, che renda tutto più logico e armonioso.

Non corriamo troppo però e cerchiamo di fare un po' di ordine.

In questo articolo scoprirai:

️ Il concetto classico di funnel
️ L'evoluzione del funnel
️ Perché è fondamentale per la sopravvivenza della tua attività 
️ Le regole basilari per metterlo in pratica


IL FUNNEL CLASSICO

Letteralmente la parola funnel significa imbuto ed è esattamente ciò che nella sua concezione iniziale può permettere di fare questo metodo di marketing.

Il suo obiettivo è infatti quello di trovare tanti possibili acquirenti per poi selezionare attraverso un percorso automatizzato solamente quelli effettivamente pronti a comprare.

Come in un imbuto ne entrano X e ne escono X/n (Es. ne entrano 100 potenziali e ne escono 10 effettivamente interessati).

Questa filosofia ha cambiato drasticamente la concezione di vendita per molte aziende.

Se prima la regola era “chiudere ogni vendita” che si trasformava in uno stile aggressivo nei confronti di clienti che non erano minimamente interessati ad un determinato prodotto o servizio, negli ultimi anni la regola è “la maggior parte del lavoro si fa prima della vendita” che si concretizza nel poter fornire ai venditori nominativi di clienti che hanno già mostrato interesse per quel prodotto o servizio.

Capite da voi che la seconda modalità diventa estremamente più semplice ed efficace, perlomeno per l’ufficio vendite.

L'EVOLUZIONE DEL FUNNEL

Il concetto di funnel si è poi fortunatamente evoluto tanto da prendere forme differenti in base all’obiettivo da raggiungere.

Esistono funnel molto lunghi perché il prodotto di back end richiede uno sforzo considerevole da parte del consumatore o funnel molto corti perché magari l’obiettivo è quello di vendere un e-book a 9 Euro e 90 centesimi.

Esistono funnel totalmente on-line, altri totalmente off-line e alcuni che utilizzano entrambi i canali contemporaneamente.

Ciò che certamente è cambiato in questa evoluzione è il fatto di non intendere più questo strumento come un semplice imbuto ma piuttosto come un percorso “quasi” obbligato in cui prevedere le possibili scelte del potenziale cliente e reagire ad esse.

Non si tratta di manipolazione ma piuttosto di riuscire a creare la migliore esperienza per il vostro cliente che possa contemporaneamente portare alle casse dell’imprenditore il massimo profitto, che poi dovrebbe essere l’obiettivo principale di ognuno di voi.

In questi termini il funnel acquisisce certamente forza e flessibilità, dando la possibilità a qualsiasi business di integrarlo nel proprio processo di marketing.





PERCHÉ È FONDAMENTALE PER LA SOPRAVVIVENZA DELL TUA ATTIVITÀ


Probabilmente sarai scettico nel leggere queste righe e ti starai chiedendo cosa c'entra tutto questo con la ristorazione.

Voglio allora dimostrarti che tu stesso sei caduto in trappole (o in funnel) che ti hanno portato ad acquistare o a spendere di più.

Colori, posizioni e percorsi prestabiliti dei grandi ipermercati sono stati per decenni studiati portando a risultati stupefacenti, portando probabilmente anche te che leggi ora queste righe e che probabilmente sarai scettico a riguardo, a riempire carrelli di prodotti quando l’intenzione era altra o a comprare prodotti con la convinzione di effettuare una scelta consapevole mentre a decidere, il più delle volte, era la parte più inconscia della tua mente appositamente programmata.

Perché i chewing gum sono sempre posizionati accanto alle casse?

Perché nei supermercati il percorso è quasi sempre anti-orario?

Perché appena entrati, sulla destra, troverete probabilmente tutti prodotti quasi inutili?

Perché le persone entrano da McDonald's per spendere 3 Euro e 90 centesimi ed escono sborsando 14 Euro e 30 centesimi?

Perché dopo un minuto che hai prenotato on line il tuo volo Ryanair ti ritrovi a spendere di più per il posto numerato ed una macchina a noleggio?

Queste ed altre domande hanno risposte precise che sono state determinate da anni di esperimenti comportamentali con l’obiettivo di far fare ai clienti esattamente ciò che le aziende vogliono.

Premesso che la qualità (intesa nelle sue mille variabili) è senza dubbio la carta che ogni buon imprenditore della ristorazione dovrebbe mettere al centro della propria offerta, non vorresti conoscere anche te queste stregonerie psicologiche?


LE REGOLE BASILARI


Come ogni metodo che si rispetti il Restaurant Funnel System™ ha delle regole da rispettare.

Senza, semplicemente, non funziona.

Sarebbe come avere un'auto sportiva senza benzina.

Facendo parte di quel marketing denominato operativo e che si occupa quindi di come arrivare nella testa del potenziale cliente, come conquistarlo, come fidelizzarlo e come alzare lo scontrino medio rendendolo felice di aver speso di più, deve assolutamente venire dopo aver creato un'offerta ristorativa unica e coerente, con un proprio stile e carattere, che possa essere riconoscibile e appetibile al target di riferimento.

La regola di base è quindi quella di non preoccuparsi MAI di come comunicare al cliente prima di aver fatto un buon marketing strategico, senza aver prima creato un prodotto che possa avere:


  • Una propria identità (...e come si costruisce???)
  • Una propria unicità (...e come si trova???)
  • Un target di riferimento (...e di che si tratta???)
  • Altre fondamenta necessarie ma che evito di dirvi qui per non sovraccaricarvi di informazioni

Una volta fatto questo è indispensabile mettersi in testa alcuni concetti principali.

  1. Il cliente non deve mai essere visto come quello a cui dovete appioppare un singolo pasto ma come colui che ha una relazione con il vostro ristorante più o meno lunga e che quindi vi porta un guadagno durante tutta la durata della relazione creando un lifetime value
  2. Avete tantissimi strumenti per guidare il cliente, non solo il cibo
  3. Ogni singolo touchpoint deve essere progettato rispettando le regole di coerenza con la vostra identità e inserito all'interno di un processo di funnel con l'obiettivo di portare il cliente a fare le scelte più convenienti per voi (lasciandogli la convinzione di aver fatto quelle scelte in modo consapevole e voglioso di farle nuovamente)


Questi sono alcuni concetti base necessari per far funzionare il Restaurant Funnel System™.

Purtroppo non posso dirti di più e ad oggi non esiste un libro, un e-book, un video che ti spiega in modo dettagliato questo sistema.


-------------------------------------

Vuoi saperne di più?


L' 8 e il 9 Ottobre a Rimini ci sarà il primo e unico evento in Italia in cui ti spiegheremo per filo e per segno tutti i segreti di questo metodo.

Hai tempo fino al 10 Settembre per accedere al miglior prezzo.





Nessun commento:

Posta un commento

Formazione marketing per la ristorazione...quella brutta.

Avete presente quei film di boxe dove il protagonista finisce per allenarsi in una palestra brutta e vecchia, con un coach altrettanto v...